09 luglio 2013

L’orto Botanico dell’Università di Ferrara

Orto Botanico dell'università di Ferrara foto1 - Botanical Garden of the University of Ferrara photo1

Un articolo oggi che farà molto piacere a chi ha il “pollice verde” o a chi ama particolarmente i posti tranquilli dove passeggiare indisturbato fra alberi e aiuole. Siamo nel grande Orto Botanico dell’Università di Ferrara che si trova proprio dietro al Palazzo Turchi di Bagno, dove qualche giorno siamo stati per una mostra molto particolare ( leggi “ Il Castello in casa: il Castello di Ferrara nella ceramica” ), mentre l’accesso ai giardini sono da Corso Porta Mare 2 ( Google Maps ).


Visualizzazione ingrandita della mappa

Questo angolo di paradiso fu fondato nel 1771 dopo la concessione per tutte le Università di istituire un orto botanico per i loro esperimenti accademici, a quel tempo chiamato "giardino dei semplici".
Nonostante la fondazione dell'Orto Botanico sia posteriore rispetto alla fondazione dell'Università estense avvenuta nel 1391, le attività di ricerca della facoltà di medicina erano già tenute in grande considerazione, grazie anche alla presenza alla corte estense di importanti figure legate alle scienze mediche come Berengario da Carpi, Niccolò Leoniceno, Giovanni Manardo e Gabriele Falloppio.

 

Orto Botanico dell'università di Ferrara foto2 - Botanical Garden of the University of Ferrara photo2

Appena entrati sulla vostra destra vi accoglie un bellissimo "giardino all'italiana" che a partire dal XV secolo, in pieno Rinascimento, ebbe un grande diffusione nelle ville italiane di pregio.
Le caratteristiche tipiche del giardino all'italiana sono la geometria dei tracciati e delle aiuole, il grande uso dei sempreverdi, le siepi potate in forma regolare e la presenza costante di statue e fontane. Una targa posta all'inizio di quest’area ci informa:

“Un piccolo giardino all'italiana realizzato dall’orto Botanico di Ferrara di tipo moderno  la cui sua funzione è essenzialmente ornamentale. Pur ispirandosi, con aiuole di forma geometrica cinte da basse siepi e la presenza di agrumi e fiori vivacemente colorati, ai giardini dei Seicento ideati dal fiammingo Carolus Clusius, questo giardino va considerato più una 'vetrina' per il cittadino che non un chiaro esempio di giardino storico”

 

Orto Botanico dell'università di Ferrara foto3 - Botanical Garden of the University of Ferrara photo3

Molti sono i tipi di giardini che vi troverete davanti durante il vostro girovagare per l’Orto Botanico dell’Università di Ferrara ( persino un piccolo giardino del tè chiamato Roji” tipico del XVI secolo ) e preparatevi a camminare perchè le aree dedicate all'esposizione all'aperto delle piante ricoprono un'area di 4.500 mq ospitando più di 700 specie di piante dalle più comuni a quelle più rare ! L'Orto Botanico è costituito anche da tre grandi serre aventi un'area di 243 metri quadri al cui interno vengono ricoverate piante molto importanti per gli studi e le ricerche scientifiche e che contano circa 1.300 specie tropicali e subtropicali.
Nell’ultima foto di oggi la serra dedicata alle piante grasse che mi ha particolarmente colpito ( soprattutto il caldo! ).
Allora…vi ho fatto venire voglia di fare una bella e lunga passeggiata tra il fresco di alberi provenienti da tutto il mondo o no? Sorriso

Foto originali di Franco Colla 
Fonte storica: Wikipedia l’enciclopedia libera

 

Webcam Ferrara: www.comune.fe.it ( aggiornamento ogni 2 minuti )


www.comune.fe.it

 

Nessun commento:

Posta un commento