06 maggio 2013

Il cortile interno del Palazzo Naselli-Crispi

Palazzo Naselli-Crispi, Foto1, Ferrara, Emilia Romagna, Italia - PalaceNaselli-Crispi, photo1, Ferrara, Emilia Romagna, Italy - Property and Copyrights of FEdetails.net

Dal Castello Estense, prendendo la stretta Via Borgo dei Leoni ed entrando nel portone che trovate al numero civico 28 ( Google Maps ), un stretto portico interno vi porterà davanti alla meraviglia che potete vedere nella foto sopra e in quelle a seguire.
E’ il cortile interno del Palazzo Naselli-Crispi edificato negli anni 15301537 su progetto di Girolamo da Carpi, per volere del canonico Giuliano Naselli.
Tra l’altro, vi segnalo, che in Via Borgo dei Leoni FEdetails.net si era già occupato di un altro palazzo storico poco conosciuto, che trovate nell’articolo “ La casa natale di Daniele Bartoli “.


Visualizzazione ingrandita della mappa

 

 

Palazzo Naselli-Crispi, Foto2, Ferrara, Emilia Romagna, Italia - PalaceNaselli-Crispi, photo2, Ferrara, Emilia Romagna, Italy - Property and Copyrights of FEdetails.net

E’ una corte non troppo grande ma che vi affascinerà con i suoi giochi architettonici fatti di mattoni “faccia a vista” e decorazioni in “cotto” tinti di bianco, che però in origine pare avessero un altro colore ( casa che ha fatto storcere il naso a molti storici e architetti ).
Il Palazzo Naselli-Crispi, dopo brevi passaggi di proprietà a partire dal duca di Ferrara Ercole I d’Este, l’edificio entrò nel patrimonio della famiglia di Girolamo Maria Crispi,  la quale lo conservò fino alla metà dell’Ottocento quando infine fu ceduta al Consorzio della Grande Bonifica Ferrarese che tuttora è titolare del bene.

 

Palazzo Naselli-Crispi, Foto3, Ferrara, Emilia Romagna, Italia - PalaceNaselli-Crispi, photo3, Ferrara, Emilia Romagna, Italy - Property and Copyrights of FEdetails.net

Nel 1987 il Palazzo Naselli- Crispi subì grandi opere di restauro che hanno condotto alla discutibile soluzione della decorazione “in chiaro” delle strutture in “cotto” delle fronti del cortile interno, come avevamo accennato sopra.
Questo corte resta comunque un’opera veramente affascinante e unica, nascosta dietro a un portone che la protegge come un tesoro, ma fortunatamente la visita è aperta al pubblico ( quando il consorzio è aperto ) e quindi, quando avrete l’occasione di passere per Via Borgo dei Leoni… occhi aperti ! Sorriso

Foto originali di Franco Colla 
 

Webcam Ferrara: www.comune.fe.it ( aggiornamento ogni 2 minuti )


www.comune.fe.it

 

Nessun commento:

Posta un commento