20 novembre 2012

Via Capo delle Volte…e Lucrezia Borgia

Via Capo delle Volte 50, Ferrara, Emilia Romagna, Italy - Property and Copyright of www.fedetails.net

In Via capo delle Volte ( Google Maps ), che è il proseguimento di Via delle Volte partendo dal centro di Ferrara, e più precisamente al numero 50, si trova questo antico palazzo, quasi anonimo per la verità, che oggi vi voglio far conoscere meglio. Oltre per i suoi dettagli ( bello, ma in pessime condizioni l’arco sopra il portone ) il palazzo che vedete nella foto sopra è soprattutto conosciuto in città per una leggenda che lo lega a un famoso personaggio storico: Lucrezia Borgia.

 


Visualizzazione ingrandita della mappa

 

Via Capo delle Volte 50 ( dettaglio - detail ), Ferrara, Emilia Romagna, Italy - Property and Copyright of www.fedetails.net

Infatti una antica leggenda ferrarese ( non dimostrata però… ) vuole che qui la bella duchessa di Ferrara incontrasse in gran segreto i propri amanti!
Infatti Lucrezia Borgia è stata descritta come donna dai numerosi amanti, malvagia, perversa e protagonista di complotti e omicidi, soprattutto con il veleno che, secondo un’altra leggenda, portava sempre con se in un anello cavo che conteneva un veleno ideato da lei stessa !

 

Via Capo delle Volte 50 ( Lapide - tombstone ), Ferrara, Emilia Romagna, Italy - Property and Copyright of www.fedetails.net

Affianco all’entrata ho trovato anche questa antica lapide, di cui non ho trovato tracce storiche, ma che dovrebbe risalire al 1636.

P.s.
avete letto il post  La suggestiva via delle Volte  che è la parte iniziale della via trattata oggi ? ….fatelo ! Sorriso


Foto originali di
Franco Colla 

 

Webcam Ferrara: www.comune.fe.it ( aggiornamento ogni 2 minuti )


www.comune.fe.it

 

 

2 commenti:

  1. Grazie per l'interessantissimo sito.
    Integrerei e tradurrei la lapide come segue:
    'DIRECTI DOM[inii] EP[iscop]AT[i] FER[rariae] INDICEM LAPIDEM IUSSIT AFFIGI LAUR[entius] CARD[inal] MAG[alottus]. EP[iscop]US', ovvero 'Il cardinale vescovo
    di Ferrara Lorenzo Magalotti ordinò che si affiggesse [questa] lapide a indicare la proprietà diretta del vescovato di Ferrara'. Lorenzo Magalotti fu in effetti vescovo di Ferrara al 1628 fino alla morte nel 1637. Mi chiedo se l'edificio in questione appartenga ancora alla curia ;-).

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina