21 luglio 2014

iNobiettivo - Soto la docia : poesia per Josh

La rubrica giovane e irriverente di Nicolò Battaglia
Campanile della Cattedrale di Ferrara, Emilia Romagna, Italy
Sono tutti al mare.

Fa un caldo boia.

In piazza solo chi non ha il condizionatore in casa e sfrutta quello dei locali.

E Josh.

Josh che se ne va in giro con gli accendini e i fazzoletti di carta in mano.


Josh che se gli dici che non hai soldi tira fuori il cartellino rosso .

“ Soto la docia! Da solo! E sensa thè caldo!”

Gli affari d’estate vanno male pure a lui.

Dove c’è la gente d’inverno, il sabato sera, in luglio trova solo sanpietrini roventi.

Però mi racconta che la notte, quando torna a casa, c’è la sua bellissima fidanzata ungherese ad aspettarlo.

Gli prepara il bagno nella vasca idromassaggio.

Mangiano aragoste.

Poi si infilano a letto con il piumino perché gli piace mettere il condizionatore a sedici gradi, tanto per gradire.

E io soto la docia. Da solo e sensa thè caldo.

Sono seduto sugli scaloni del municipio.

Un piccolo angolo afoso.

E lo vedo.

Josh.

Torna verso casa a piedi.

Il sosia di Eddie Murphy.

Amico di tutti.

“E’ un idolo.” Dicono.

Si è vero.

Ma non dirglielo chè sennò tira fuori il cartellino giallo e ti ammonisce.

Ed ha una corazza più lucente di quella di un cavaliere.

Ma anche attraverso la corazza si intravedono gli occhi tristi di chi è partito per non fare ritorno. Alla ricerca di un posto dove poter vivere, e non sopravvivere.

Alla fine però finiamo tutti soto la docia.



Racconto originale di
Nicolò Battaglia

Foto originale di
Franco Colla


Webcam Ferrara: www.comune.fe.it ( aggiornamento ogni 2 minuti )

www.comune.fe.it




























Nessun commento:

Posta un commento